MI SMO TU...

tuka – Kanalska dolina – Val Canale

Pridi v Furlanijo, v kraje pod Matajurjem, Mužci, Kaninom in Mangartom, kjer ohranjamo slovenske korenine in besedo ter se prizadevamo za obogatitev in povezovanje čezmejnega prostora.

Nella Regione Friuli Venezia Giulia lungo il confine con la Slovenia, da Tarvisio a Muggia, è storicamente insediata la comunità linguistica slovena, riconosciuta e tutelata da due leggi nazionali (482/1999, 38/2001) ed una regionale (26/2007).

I Comuni della provincia di Udine in cui è presente la minoranza slovena sono: Tarvisio, Malborghetto-Valbruna, Resia, Lusevera, Taipana, Nimis, Attimis, Faedis, Torreano, Pulfero, San Pietro al Natisone, Savogna, San Leonardo, Grimacco, Drenchia, Stregna, Prepotto e Cividale.

In questi comuni la popolazione ha conservato e usa ancora oggi le diverse forme dialettali slovene. Sia pure con una diffusione molto differenziata nelle diverse vallate ed una maggiore incidenza nelle Valli del Natisone ed in Val Canale è presente anche la lingua slovena standard. Il dialetto sloveno è chiamato dai parlanti “po našan” in Val Canale, “po näs” a Resia, “po našin” nella Valle del Torre e del Cornappo, „po sloviensko“ e „po našem“ nelle Valli del Natisone.

Per le Valli del Natisone, del Cornappo e del Torre, si usa anche il termine “Benečija” con un evidente riferimento al periodo dell’appartenenza Repubblica di Venezia.

Molti toponomi di chiara origine slovena nella valle  Raccolana, di Dogna e Canal del Ferro testimoniano la presenza di antichi insediamenti slavi anche in quelle vallate.

Menu